LICEO CAFIERO

PTOF

Print Friendly, PDF & Email

Il  piano triennale dell’offerta formativa è il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell’ambito della loro autonomia.

Ogni istituzione scolastica lo predispone con la partecipazione di tutte le sue componenti ed è rivedibile annualmente, è coerente con gli obiettivi generali ed educativi dei diversi tipi e indirizzi di studi, determinati a livello nazionale a norma dell’articolo 8, e riflette le esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale, tenendo conto della programmazione territoriale dell’offerta formativa.

Il P.T.O.F indica, quindi, la meta che tutta la comunità scolastica si impegna a raggiungere, attraverso la condivisione dell’azione educativa con le famiglie e la positiva interazione con il territorio.

In linea con gli anni scolastici precedenti, il P.T.O.F. tiene conto, nell’individuazione degli obiettivi didattici ed educativi e delle scelte metodologiche:

  • dei traguardi per lo sviluppo delle competenze aggiornati alle più recenti Indicazioni Nazionali per il Curricolo del 2012;
  • delle peculiarità del contesto territoriale considerate in termini di risorse e di bisogni formativi rilevati.

L’iter progettuale che ha portato all’elaborazione del P.T.O.F. del Liceo Statale “C. Cafiero” si concretizza nelle seguenti fasi:

  • analisi dei bisogni formativi e individuazione delle priorità emerse dal Rapporto di Autovalutazione;
  • individuazione delle risorse e dei legami tra la scuola e il territorio;
  • definizione di un Piano di Miglioramento;
  • definizione dei tempi e delle modalità di realizzazione;
  • definizione degli strumenti per la misurazione e il controllo sul processo e sugli esiti.

Fermi restando i criteri di efficacia formativa, efficienza organizzativa e trasparenza ai quali è improntata l’attività della scuola, sono state individuate, in base ai risultati del R.A.V 2014/2015 ed al conseguente Piano di Miglioramento, delle aree di intervento per:

  1. Rendere più efficace l’attività di recupero per favorire il successo formativo degli studenti in difficoltà diminuendo il divario negli esiti scolastici tra gli studenti delle fasce di voto alte e quelli che si assestano su livelli di sufficienza;
  2. Favorire il successo formativo degli studenti in difficoltà attraverso momenti di insegnamento individualizzato;
  1. Diminuire il disagio scolastico attraverso lo sportello di ascolto psicologico; 
  2. Potenziare la specificità dei quattro indirizzi con progetti coerenti;
  3. Sviluppare le competenze di asse scientifico (sportello permanente);
  4. Sviluppare le competenze informatiche (programmazione ed ECDL);
  5. Sviluppare le competenze linguistiche;
  6. Valorizzare i talenti;
  7. Promuovere la didattica inclusiva, orientativa e la valutazione trasparente ed omogenea;
  8. Promuovere la didattica laboratoriale;
  9. Promuovere le iniziative previste dal Piano Nazionale Scuola Digitale;
  10. Aprire la scuola al territorio anche attraverso i progetti di Alternanza Scuola Lavoro;
  11. Sviluppare le competenze digitali degli alunni con specifico riferimento all’uso corretto e consapevole dei social network e contro ogni forma di bullismo anche informatico.

Per far fronte alle azioni di cui sopra, l’offerta formativa si avvarrà di interventi che avranno una durata triennale e saranno messe in atto dall’anno scolastico in corso. Il Collegio, ha infatti, provveduto ad aggiornare il P.O.F, approvato dal Collegio dei Docenti con Delibera n.2 del 5/10/2015, apportando le modifiche, in coerenza con quanto indicato dalla Legge 107 del 2015, tenendo conto delle risorse dell’organico potenziato assegnato.

Il documento è stato elaborato dal Collegio docenti sulla scorta dell’atto d’indirizzo del Dirigente Scolastico emanato con prot. n. 7797 del 29/12/2015, dopo le interlocuzioni preliminari nel corso delle quali sono state vagliate le proposte ed i pareri formulati dall’Ente Locale e dalle diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed economiche operanti nel territorio, nonché degli organismi e dai genitori;

E’ stato APPROVATO dal consiglio d’istituto con delibera n. 217 nella seduta del 13/01/2016

TENUTO CONTO

  • del RAV – RAPPORTO ANNUALE DI AUTOVALUTAZIONE pubblicato il 29/07/2015;
  • del PDM PIANO DI MIGLIORAMENTO, pubblicato il 5/01/2016 e tuttora in fase di aggiornamento;

PREVIA PUBBLICAZIONE del suddetto piano nel portale unico dei dati della scuola.

AI SENSI del:

  • 1, commi 2,12,13,14,17 della legge n.107 del 13.07.2015 recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”;
  • 3 del DPR 8 marzo 1999, n.275 “Regolamento recante norme in materia di curricoli nell’autonomia delle istituzioni scolastiche”così come novellato dall’art.14 della legge 107 del 13.07.2015;
  • Piano della Performance 2014/2016 del MIUR adottato ai sensi dell’articolo 15,comma 2, lettera b), del D.Lgs. 27 ottobre 2009, n. 150;
  • Nota MIUR n.2157 del 05 ottobre 2015;
  • Nota MIUR n.2805 dell’11 dicembre 2015.

                                                                                     Il Dirigente Scolastico

                                                                                     Prof. Salvatore Citino

Clicca qui per scaricare il PTOF